Vinylmail
(0) Carrello
  • Nessun prodotto nel carrello.

Aphrodite’s

Lista a tema dedicata al più famoso gruppo greco dagli anni 60 in poi. Il gruppo si formò in Grecia e comprendeva Vangelis Papathanassiou, Demis Roussos, Loukas Sideras e Anargyros detto “Silver” Koulouris. Per tentare la fortuna, nel 1968 decisero di trasferirsi a Londra. Il loro tipo di musica era costituito da una miscela di rock e atmosfere folkloristiche greco-mediterranee, con arie progressive con influenze classiche. La formula del successo era soprattutto nelle sonorità quasi da chiesa dell’organo Hammond di Vangelis, e nella voce di Roussos, interessante per l’uso del falsetto, una delle più affascinanti del panorama pop del periodo.Giunto all’apice del successo, il gruppo cominciò ad avvertire al suo interno i primi problemi. Papathanassiou, autore di tutte le musiche, era stanco di scrivere canzoni semplici e di facile presa e intendeva passare ad un repertorio più impegnativo, pur sapendo di dover rinunciare in tal modo al denaro garantito dal successo commerciale del gruppo. Demis Roussos era invece dell’idea di continuare sulla stessa strada. Il loro disco più ricercato nel panorama rock progressivo è intitolato 666 ,disco dedicato all’APOCALISSE DI GIOVANNI, un concept album che disorientò gli addetti ai lavori, in quanto oltre ad essere una colonna sonora, si distaccava dal tradizionale repertorio fino a quel momento percorso. Passare dal pop melodico al rock progressivo non è cosa semplice. In seguito VANGELIS intraprese la carriera solista, sperimentando nuove musiche in chiave elettronica, mentre DEMIS continuò la carriera di cantante melodico.

Lista a tema dedicata al più famoso gruppo greco dagli anni 60 in poi. Il gruppo si formò in Grecia e comprendeva Vangelis Papathanassiou, Demis Roussos, Loukas Sideras e Anargyros detto “Silver” Koulouris. Per tentare la fortuna, nel 1968 decisero di trasferirsi a Londra. Il loro tipo di musica era costituito da una miscela di rock e atmosfere folkloristiche greco-mediterranee, con arie progressive con influenze classiche. La formula del successo era soprattutto nelle sonorità quasi da chiesa dell’organo Hammond di Vangelis, e nella voce di Roussos, interessante per l’uso del falsetto, una delle più affascinanti del panorama pop del periodo.Giunto all’apice del successo, il gruppo cominciò ad avvertire al suo interno i primi problemi. Papathanassiou, autore di tutte le musiche, era stanco di scrivere canzoni semplici e di facile presa e intendeva passare ad un repertorio più impegnativo, pur sapendo di dover rinunciare in tal modo al denaro garantito dal successo commerciale del gruppo. Demis Roussos era invece dell’idea di continuare sulla stessa strada. Il loro disco più ricercato nel panorama rock progressivo è intitolato 666 ,disco dedicato all’APOCALISSE DI GIOVANNI, un concept album che disorientò gli addetti ai lavori, in quanto oltre ad essere una colonna sonora, si distaccava dal tradizionale repertorio fino a quel momento percorso. Passare dal pop melodico al rock progressivo non è cosa semplice. In seguito VANGELIS intraprese la carriera solista, sperimentando nuove musiche in chiave elettronica, mentre DEMIS continuò la carriera di cantante melodico.